Birra Bush Ambree 12 Brasserire Dubuisson

Birra Bush Ambree Amber 12 Brasserire Dubuisson
Birra Bush Ambree 12 Brasserire Dubuisson
Birra Bush Ambree 12 Brasserire Dubuisson

La Birra Bush Ambree 12 della Brasserire Dubuisson è una vera forza.

Ma a differenza di altre occasioni dove posso usare il termine “forza buona”, qui mi fermo a “forza”. Tanta. E basta.

Vediamo assieme il perché.

 

Partiamo dalla storia della Birra Bush Ambree 12 quando alla Brasserire Dubuisson c’era Alfred Dubuisson che volle creare una birra dal gusto ammiccante al popolo Inglese, con lo sfizio in più di creare quella che poteva essere all’epoca (1933) una delle birre più alcoliche al mondo, con ben 12 gradi.

Oggi ovviamente è stata surclassata, grazie anche alle tecniche moderne, e ci sono birre che arrivano a 70 gradi.

Avete capito bene, settanta. A quei livelli non è una birra, è un super alcolico.

Mentre la Bush Ambree, nota in origine come Bush 12 ( e chiamata in America Bush Ambrée Scaldis) rimane birra, una Belgian Strong Ale in piena regola, che però assomiglia molto ad una barley wine, con alcune caratteristiche da Scottish Ale.

Colore simile ai Whisky, un marroncino ambrato e leggermente velato, con riflessi arancio e poca schiuma nocciola, evanescente al punto tale che rimane solo un piccolo cerchio attorno al bicchiere.

Nei profumi c’è l’alcool che funge da filo conduttore, unendo il caramello e la frutta gialla con i lieviti pungenti.

Nel sapore la Birra Bush Ambree 12 della Brasserire Dubuisson é ancor più segnata dall’alcool, e più bassa è la temperatura di servizio, peggio è.

Quindi se la bevete fresca, tipo a 6 gradi sentirete solo Alcool. Mentre, servita in un bicchiere a tulipano, attorno ai 10 o 12 gradi si godono le iniziali note dolci, la bassa carbonatazione e la frutta secca. Sul finale si scopre una inaspettata luppolatura, che però non riesce a renderla fresca. Onestamente non è nemmeno molto bilanciata, se bevuta da sola non fa una gran figura.

E poi lasciamo perdere i soliti abbinamenti con i cibi leggeri, e con la Bush tirate fuori la carne rossa alla brace, i formaggi pesantemente stagionati ed i panini potenti come un bacon cheese burger con aggiunta di salame piccante, meglio se poi il cheese è una scamorza affumicata. Bottiglia da 33 centilitri. Più che sufficiente.

La scheda di sintesi: 

Produzione -> Pipaix , Vallonia, Belgio.

Tipologia -> Belgian Strong Ale

Gradazione -> 12,0 % vol

Temperatura di servizio -> 10-12°

Produttore -> Brasserie Dubuisson

Presunte Calorie -> 120 Kcal/100ml

Prezzo medio -> 3,5 € 33cl.