Castellare di Castellina 2013 Chianti Classico DOCG

Chianti Classico DOCG Castellare di Castellina 2013
Castellare di Castellina 2013 Chianti Classico DOCG
Castellare di Castellina 2013 Chianti Classico DOCG

Riconoscerei la bottiglia del Castellare di Castellina Chianti Classico DOCG in mezzo a mille vini, anche se l’uccellino in etichetta cambia in ogni annata.

il 2013 è l’anno dedicato alla Peppola, un uccellino che abbonda nelle colline del Chianti Classico e che probabilmente si aggira anche tra i filari del Sangioveto che concorre per il 95% alla creazione di questo vino.

Vediamone assieme le caratteristiche nel dettaglio, intendo dire quelle del vino, non della Peppola !

Nel nome del Castellare di Castellina 2013 Chianti Classico DOCG c’è ovviamente il riferimento alla sua zona di produzione, Castellina in Chianti, famosa in tutto il mondo.

E certo che anche questo vino come fama non scherza affatto.

E a volte la fama è una brutta bestia, la gente inizia anche a denigrarti solo per il gusto di farlo, si comincia a dire che “una volte era meglio”, che la produzione di oltre 110.000 bottiglie rende difficile tenere sotto controllo la qualità.

Ma io non ho pregiudizi e preconcetti, l’ho sempre voluto provare per la curiosità che mi spinge a provare qualsiasi vino, e l’ho fatto ieri sera a cena con gli antipasti, alla Toscana ma con influenze Romagnole.

Versiamo nel calice ampio questo vino che si presenta rosso rubino chiaro specialmente ai bordi, che scurisce solo al centro.

Nel profumo il Castellare di Castellina 2013 Chianti Classico DOCG è un esplosione di frutti rossi tra cui svetta la marasca, ben accompagnata da more selvatiche ed un filo di erbe aromatiche.

Da bere è vivace, tannico ma vibrante con il frutto rosso aspro che emerge andando verso il finale.

Giovane, passa anche poco tempo in legno ma nonostante ciò dura nel tempo e sicuramente si arrotonda.

Da dire subito, ha 13,5 gradi ma non li dimostra affatto e quindi negli abbinamenti lo pongo tra gli antipasti ed i primi piatti, arrivando ad una grigliata di maiale, lasciando ad altri il compito di accompagnare la carne più importante.

Che aggiungere se non la temperatura di servizio sui 18 gradi, il calice medio ampio, e la sua prontezza della beva.

La scheda di sintesi: 

Regione -> Toscana

Zona -> Castellina in Chianti, Loc. Castellare (SI)

Uvaggio -> Sangioveto 95% (Sangiovese), Canaiolo (ed altre varietà autoctone) 5%

Gradazione -> 13,5% (Annata 2013).

Prezzo medio -> 12,5 euro 75cl.

Presunte Calorie -> 85 Kcal/100ml