A tavola con il Re : il Granchio Reale Rosso Norvegese.

Sono proprio io!

Sono proprio io!Molti di voi si staranno chiedendo: è lui o non è lui… Certo che è lui, protagonista sul mio sito, ma anche sulla mia tavola si tratta del Granchio Reale Rosso Norvegese.

Questo simpatico (ma non bello ) Granchio Reale Rosso Norvegese è un crostaceo che vive (come da nome) nelle coste della Norvegia settentrionale anche se di origine sembra essere più vicino al confine Russo.

Ora non voglio farvi il suo albero genealogico, voglio solo dire che l’animale in questione pesa in media 4,3kg (!!) anche se quello che vedete in foto era un cucciolo da 2,3Kg.

Cosa farsene quindi di una bestia del genere? Beh cominciamo con il dire che le sua chele e sopratutto le sue zampe hanno una quantità elevata di polpa che rimane compatta e saporita, quindi anche appena bollito è possibile gustarne la polposa carne.

Se invece volete cimentarvi con qualcosa di più elaborato potete anche scottarle e poi finirle di cuocere al forno in padella o alla griglia secondo le ricette a voi più congeniali.

Cotto e mangiato...Ed il carapace? (Sarebbe la parte centrale, il corpo del granchio). Ebbene qui di polpa ce n’è in abbondanza (anche se speravo ce ne fosse di più!) e con questa polpa si può fare un’insalata di granchio oppure si può usare per fare il sugo per un primo piatto come le tagliatelle alla polpa di granchio.


E cosa ci beviamo con il Granchio reale Rosso Norvegese ? Un bel Prosecco Superiore se amate le bollicine oppure un Traminer aromatico se vi piace il vino fermo. Enjoy !

Commenti

  1. Massimo

    Grande S, piano piano guardo tutto ma non ti facevo cosi ferrato in materia, scelte di vini particolari e dopo cena ancor meglio. mi piace dimostri una raffinità non comune cotinua così

    1. Vergari Samuele Post
      Author

I Commenti sono chiusi.