Dizionario dei distillati , per voi su www.FoodWineBeer.it

Dizionario dei Distillati
Dizionario dei Distillati
Dizionario dei Distillati

Da cosa si ottiene cosa , ovvero la domanda che mi fanno tutti sui distillati : ma il Whisky da cosa si ottiene , e la Grappa ? Cercherò di dare delle risposte coincise a queste domande con un mini Dizionario dei Distillati per voi su www.FoodWineBeer.it

Se non siete degli appassionati ed anche voi siete curiosi di sapere come vengono ottenuti i prodotti che vi vengono serviti in varie occasioni , specie a fine pranzo , ecco per voi un dizionario dei distillati o almeno di quelli più diffusi.

Cognac – Armagnac – Brandy : Sono distillati ottenuti direttamente dal vino , i primi due originari della Francia ( che ne detiene anche l’uso esclusivo del nome ) e l’ultimo proveniente … dal resto del mondo. Preciso che non sono la stessa cosa, differiscono tra di loro oltre che per le zone di produzione anche per i tipi di vini utilizzati. In genere vengono usati vini di bassa qualità , anche perchè distillare un vino buono è un peccato.

Grappa :   Sebbene negli ultimi anni sulla grappa si stia investendo molto in tecniche atte a rendere il prodotto più appetibile , in fondo è sempre ottenuta dalla distillazione delle vinacce , anche se qui si apre un capitolo a parte. In effetti possono essere vinacce miste , oppure vinacce di un solo vitigno (si parla quindi di grappa monovtigno ) , inoltre possono essere anche vinacce di recupero o vinacce fresche ed in quest’ultimo caso si anno grappe più aromatiche. A tal proposito le grappe possono essere anche aromatizzate con erbe , come ad esempio la Ruta o il Rosmarino , o con altri elementi come il peperoncino il miele etc… anche se secondo me si snatura troppo. Ben diverso il discorso sulla grappa barricata , processo che dona alle grappe una notevole rotondità e varie sfumature di gusto facendole invecchiare in botti di legno , a volte rovere a volte quercia ed anche botti usate per precedenti invecchiamenti di Porto , Sherry o Whisky.

Rum :  indovinate perchè il Rum è originario delle zone del centro sud America? Perché viene ottenuto dalla canna da zucchero ed esattamente dalla distillazione della melassa , prodotto ottenuto dalla lavorazione dello zucchero. Nel processo di produzione del Rum la prima fase è la fermentazione della melassa , poi avviene la distillazione e l’invecchiamento, e devo dire che ci sono dei rum invecchiati 25 anni che meritano tantissimo..

Vodka :  Tipica dei paesi dell’est , in prima battuta la Vodka veniva ottenuta dalla distillazione del grano e del frumento , ma poi anche le patate sono state impiegate con successo nel processo di distillazione della Vodka. Se ottenute dai creali , durante la fase della fermentazione il liquido che si ottiene (così anche per i Whisky) è molto simile ad alcune birre , è poi con la distillazione che avviene la trasformazione in Vodka. Anche la Vodka può essere aromatizzata , me ne ricordo una miele e peperoncino fantastica per curare il mal di gola.

Whisky o Whiskey : Qui il problema non è sul come è fatto questo distillato , ma sul chi l’ha fatto per primo. Infatti Scozia ed Irlanda si contendono l’invenzione del Whisky , così si lo chiamano gli scozzesi o del Whiskey così lo chiamano irlandesi ed americani. Comunque sia deriva anche lui dai cereali come la Vodka, ma poi viene fatto maturare in botti di legno dove giunge al suo splendore finale. Esistono due grandi tipologie di Whisky , il single malt ottenuto da un solo tipo di malto d’orzo ed il Blended , ovvero un prodotto ottenuto dalla miscelazione dei single malt. In America si produce il Bourbon , ottenuto da grano segale e malto d’orzo. Anche nei Whisky come nelle grappe i processi di invecchiamento si sono perfezionati nel tempo , passando attraverso diversi tipi di filtrazione (il Whisky prima di essere imbottigliato va filtrato) o tramite invecchiamenti multipli in botti di diverso tipo ( si parla in questo caso di Double o Triple Matured). Infine negli ultimi anni è possibile trovare le Distiller’s Edition : in questo caso si tratta di imbottigliatori indipendenti che acquistano il prodotto grezzo dai grandi produttori , per farlo poi invecchiare a modo loro. Bell’idea , ne nascono dei bei prodotti anche se in genere vista la produzione limitata il prezzo è elevato.

Bene, spero di esservi stato utile a chiarire i principali dubbi sui distillati , per maggiori approfondimenti vagate tra i siti specializzati oppure c’è sempre Wikipedia