Osteria I Spiazzi a Jesi

No, nel nome dell’Osteria I Spiazzi a Jesi non c’è nessun errore di ortografia o di battitura. Si chiama I Spiazzi, punto e basta.

E non c’è nessun errore neanche al suo interno, dove tutto è creato per regalare un esperienza piacevole agli avventori di questa osteria, che poi tanto osteria non è.

Vediamola assieme su FoodWineBeer.it

 

Gita fuori porta, e si va a mangiare all’Osteria I Spiazzi a Jesi, approfittando del ponte dell’Immacolata.

Bisognerebbe farlo più spesso, girare le città Italiane arricchisce di cultura, e arricchisce anche lo strato di adipe che ricopre l’addome.

Si perché non è pensabile di trovarsi in una zona dalle tradizioni culinarie così forti e mangiare solo un insalatina.

E dove mangiare le specialità locali se non in una osteria?

Ed all’Osteria I Spiazzi la tipicità è di casa, così come l’ambiente accogliente, con mura in mattoni tipico delle osterie di una volta.

Anche l’ingresso del locale è da cartolina, tipico delle vecchie locande:

Osteria I Spiazzi a Jesi

Tavoli con tovagliette e sedie colorate a completare il quadro.

Ci accolgono con il sorriso, e con il menù che inizia con i piatti del giorno, una cosa che io apprezzo perché indice di freschezza.

La scelta è tanta e c’è solo l’imbarazzo.

Fortuna non essere soli, così si può assaggiare un po di tutto.

Inizio con gli affettati, accompagnati da crescia ed erbe. Un lonzino da urlo, salame eccellente e poi il Ciauscolo, un salume tipico Marchigiano che non poteva mancare a Jesi.

Se il sapore è importante anche l’occhio vuole la sua parte e la presentazione (visibile nell’immagine di copertina) è da incorniciare.

Come primo piatto dei passatelli asciutti con carciofi e guanciale, fanno da preludio al re della tavola: il maialino da latte al forno con patate.

Un piatto dove la materia prima vince, e la bontà naturale del maiale si sposa con la morbidezza delle patate che si sciolgono in bocca.

Un altra tipicità della zona è il piatto dei fritti misti, con olive all’ascolana, crocchette di patate, polenta fritta, polpette fritte, fiori di zucca e dulcis in fundo (nel vero senso della parola) crema fritta. Un piatto unico in pratica, dall’antipasto al dessert, tutto fritto.

E per togliere l’unto dal palato c’è un ampia lista di vini, che privilegia ovviamente i vini bianchi locali con il verdicchio che spopola, ma la scelta è vasta anche nei rossi.

Un altro valido metodo pre sgrassare il palato all’Osteria I Spiazzi di Jesi è provare uno dei loro dessert, molti dei quali fatti in casa come il notevole gelato alle castagne, che è piaciuto anche a me, nonostante io non ami il sapore delle castagne.

Prezzi nella norma, certo chi si aspetta un osteria qualunque la troverà un pochino caruccia ma qui di osteria c’è solo il nome, per il resto la cucina è da ristorante gourmet. Si consiglia la prenotazione perché il locale non è enorme e piace tanto alla gente…

La scheda di sintesi:

Osteria I Spiazzi a Jesi

Piazza Nova 8, 60035 Jesi,(AN)

Tel. 0731 21 59 61

Facebook: https://www.facebook.com/OsteriaISpiazzi/

Web: http://www.osteriaispiazzi.com/

Specialità: Cucina tipica marchigiana.

Costo medio a persona: siamo sui 35 euro a persona con antipasto, primo o secondo, ed un vino di buona qualità…