Mazzamurello Montepulciano d’Abruzzo DOC Torre dei Beati

Mazzamurello Montepulciano d'Abruzzo DOC Torre dei Beati
Mazzamurello Montepulciano d’Abruzzo DOC Torre dei Beati

Tempo di grandi vini con il Mazzamurello Montepulciano d’Abruzzo DOC Torre dei Beati, un rosso carico di gusto, ma anche carico di richiami alla tradizione.

Il Mazzamurello, un folletto scherzoso della tradizione Abruzzese, che però richiama alla mente altri folletti di una tradizione a me più vicina, i Mazapegul.

Anche quel folletto lo conobbi per un vino, ma qui siamo su un altro livello.

Ma che gran bella scoperta il Mazzamurello Montepulciano d’Abruzzo DOC Torre dei Beati annata 2011, una complessità che non ti aspetteresti, unito ad una gran beva.

Secondo vino di questa cantina da me provato, ha seguito da vicino il Cocciapazza, nel senso che li ho bevuti entrambe nella stessa cena.

Sebbene l’origine sia la stessa, ed entrambe siano vini prodotti da uve ottenute con coltivazione biologica certificata, ho trovato alcune differenze e ve le vado a descrivere.

Il colore è simile, anche il Mazzamurello Montepulciano d’Abruzzo DOC Torre dei Beati ha quel rosso intenso, rubino scuro, forse più carico e leggermente violaceo.

Nei profumi però c’è quel qualcosa in più, non si ferma al frutto rosso, ma c’è anche la confettura, e la componente di spezie è ricca tra pepe e chiodo di garofano.

Leggo poi nelle note del produttore che questo vino viene prodotto solo con le migliori uve e con la tecnica del contatto sulle fecce fini, proprio per ottenere un olfatto più intenso. Obiettivo raggiunto.

Ma non ne beneficia solo l’olfatto.

Al palato infatti, oltre al lasciare il suo colore (anche sulla lingua), si può apprezzare un frutto maturo, un tannino intenso, tanto calore ed un finale più duro con il pepe ed il legno.

Del resto si fa anche lui quasi due anni in barrique, e sicuramente è un vino longevo tanto che il 2011 è sicuramente da annoverare come giovanissimo.

Stappato al momento è già pronto all’uso, servito in un calice ampio ad una temperatura di 20 gradi, il Mazzamurello Montepulciano d’Abruzzo DOC Torre dei Beati, accompagna carni rosse di tutti i tipi, dalle classiche grigliate alla selvaggina, passando per gli arrosticini e finendo anche con una costata e perché no una bella T-Bone Steak di Angus.

La scheda di sintesi: 

Regione -> Abruzzo

Zona -> Loreto Aprutino (PE).

Uvaggio -> Montepulciano D’Abruzzo 100%

Gradazione -> 14,5% vol. (Annata 2011) 

Prezzo Medio -> 21 € 75 cl. meritati!

Calorie stimate -> 85 Kcal/100gr