Le Migliori Birre del 2013 su FoodWineBeer

Il 2013 volge al termine ed ecco a  voi una carrellata delle Migliori Birre del 2013 su FoodWineBeer , giudicate con una semplice opinione personale e con una classifica basata […]
Le Migliori Birre del 2013 su FoodWineBeer

Le Migliori Birre del 2013 su FoodWineBeer

Il 2013 volge al termine ed ecco a  voi una carrellata delle Migliori Birre del 2013 su FoodWineBeer , giudicate con una semplice opinione personale e con una classifica basata sul gusto e sul gradimento da parte mia , tralasciando ogni altro dettaglio quali la provenienza il processo produttivo etc…insomma un articolo da bere tutto di un fiato.

 

 

2013 anno della birra , almeno per me , ed ecco quindi le Migliori Birre del 2013 provate su FoodWineBeer.

Anno de

lla birra nel senso che ne ho recensite tante, ed anche se l’anno non è ancora finito me la sento di poter fare questa carrellata, correggendola qualora provassi qualcosa di strepitoso dopo l’uscita dell’articolo , ed in effetti qualcosa in frigorifero che potrebbe aspirare al titolo ce l’ho.

Come già detto sono solo opinioni personali ed i gusti sono gusti, a esempio a me quest’anno mi gustano le birre scure.

Così nei primi posti come indice di gradimento troviamo la Birra Atra di 32 Via dei Birrai , definita da me Oro Nero , è una Dark Ale risultata una piacevole compagna di bevuta , non troppo amara ed in grado di reggere un petto di pollo all’aceto balsamico.

Rimaniamo sullo scuro ed ecco una birra trovata al supermercato che mi ha colpito , ovvero la Birra Aecht Schlenkerla Rauchbier Märzen , una birra fortemente affumicata gradevole da bere con scamorze , salmone , speck e tutti quei cibi dal sapore affumicato.

Torniamo in Italia per parlare di una birra scura che va giù liscia liscia ovvero la Imper Ale Major Nera di Collesi Bini , una sweet stout che si apprezza da sola ma anche a tavola sa dare soddisfazioni suine.

Dall’Italia al Belgio per provare la Delirium Nocturnum , e vi assicuro che ci andrei anche a piedi in Belgio per assaporare questa birra da meditazione.

Se poi ci aggiungiamo che in Belgio è in buona compagnia allora avanti march verso la Trappistes Rochefort 10 , una quadrupel trappista d’autore , scura e densa , piena di sapore. E come la precedente , adatta a meditare o anche assieme a dei bei formaggi, in entrambe i casi sono birre molto caloriche quindi dal punto di vista nutrizionale sarebbero sufficienti da sole.

Rimaniamo sul genere , salutiamo il Belgio e via in Inghilterra per la Samuel Smith’s Nut Brown Ale , riesce ad essere una birra piena di sapore come quelle citate in precedenza , ma con soli 5 gradi risulta molto più leggera e meno impegnativa.

Ma eravamo partiti dall’Italia e così ci torniamo , anzi andiamo a San Marino per l’ultima delle scure che mi hanno colpito in questo 2013 ovvero la Birra Titanbrau Nera del Birrificio Artigianale Sammarinese , una birra che fa del sapore il suo punto di forza, con molte note diverse di aromi tra cui quel tostato che tanto mi piace.

Sembra fin qui on ode alle birre scure , ma non ci sono solo loro in cima alle mie preferenze , schiarendoci un attimo di colore abbiamo ad esempio una ambrata Italiana da urlo , la birra Admiral di 32 via dei Birrai , carica di sapore e dal lunghissimo retrogusto.

Rimaniamo sulle ambrate ed abbiamo la birra la Trappe Dubbel  che mi ha fato ritrovare le sensazioni della sorella Quadrupel ma con molti gradi in meno , rendendo un piacere berla tutta quanta senza sensi di colpa.

Ma le birre chiare le odi proprio ? No anzi me ne piacciono un sacco , ad esempio la Delirium Tremens è una delle mie strong ale preferite , e secondo me si vede perché mi è venuto fuori proprio un bell’articolo.

Ed in effetti la passione nello scrivere gli articoli ho notato che mi nasce dalla bontà del prodotto , così è stato anche con la Monkey Pale Ale , una American Pale Ale ben bilanciata per la quale addirittura l’articolo l’ho scritto due volte. In realtà volevo scriverlo una volta sola , ma quel giorno il mio blog è andato KO ed ho perso gli ultimi articoli scritti. Succede anche questo.

Rimaniamo sul chiaro e spunta la St. Bernardus Triple Watou , una birra che pur essendo da supermercato ha un gusto esagerato , unito al prezzo ottimo ne fa un prodotto da pole position per il vostro frigorifero , nel mio non manca mai.

E vogliamo dimenticarci delle Weissbier? No di sicuro perché in questo 2013 ho avuto la fortuna di provare la Schneider Weisse Tap 4 Mein Grünes , prodotta da un birrificio specializzato in Weisse , leggera ed organica è in cima alla mia classifica delle weisse di quest’anno , superando seppur di poco la Weihenstephaner Vitus Weizenbock , una possente unione di stili in grado di vincere nello stesso anno il premio come miglior birra di frumento e miglior birra di frumento in stile strong.

Forse questo suo essere strong ne penalizza la bevuta ed è per questo che per me è arrivata un pelo dietro , ma il gusto non le manca come non manca anche alla Hofbräu Schwarze Weisse  , una Weissbier Dunkel commerciale ma molto molto buona.

Bene , direi che rimane solo l’imbarazzo della scelta , anche se io più che guardare indietro guardo avanti alle birre che gusterò nel 2014 , salutando voi e questo 2013 con una birra Saison tipica del periodo di fine anno ovvero la birra La Rulles Cuvée Meilleurs Voeux !

Vergari Samuele

About Vergari Samuele

http://www.foodwinebeer.it opinioni su Vini , Birre , Ristoranti e tanto altro !